Italian lyrics for Brazilian songs

A companion to the CD Samba & Amore.

The following lyrics were provided by Flavio Brio, who with his wife, vocalist Elisabetta Prodon, recorded the CD Samba & Amore (Philology W 296; 2007). Information about the album is available in my review of 21 October 2007.

____________________

Samba e Amore [Samba e Amor]
(Chico Buarque/Sergio Bardotti, 1970)

Io faccio samba e amore fino a tardi
E di mattina non mi sveglio mai
Già sento i primi camion nella strada
Che arde
In un eterno viavai

All’alba noi ci amiamo senza fretta
E la sirena chiama gli operai
Il traffico circonda il nostro letto
Protetto
Dai vigili dai tram da tutti i guai

In braccio alla compagna di una sera
E con la mia chitarra accanto a me
Io faccio samba e amor la notte intera
Perché dovrei pentirmene, perché?

Io faccio samba e amore fino a tardi
E devo fare tante cose in più
Ascolto il vai e vieni della strada
Che assorda

Ma coi me lo fa fare di andare giù
non so se sono pigro o son codardo
ma sotto la coperta tornerò
io faccio samba e amore fino a tardi
e per adesso non mi sveglio, no

____________________

Senza Paura [Sem Medo]
(Toquinho/Vinicius de Moraes/Sergio Bardotti, 1976)

Ma come fai quando tu sei bambino
A prendere coraggio e fede nel destino
Se papà ti mette per castigo al buio poi di notte a letto
Zitto che c’è il lupo zitto che c’è il lupo zitto che c’è il lupo
E la mamma dice chiamo l’uomo nero
Chiamo il bau bau ti mangia tutto intero
Nella notte scura ti fa la puntura, ti fa la puntura, ti fa la puntura
Ma passa per il buio senza paura [x3]

Poi all’improvviso ti arriva l’età di amare follemente
Un uomo che non va non c’è via d’uscita nè di qua nè di là
Tuo padre guiderà tua madre pregherà
Tua madre pregherà tua madre pregherà
L’amante poi si butta giù dal fabbricato
Perchè quello che è facile diventa complicato
Dato che la vita è dura, che la vita è dura, che la vita è dura
Ma passa per l’amore senza paura [x3]

Il pericolo c’è fa parte del gioco tu non farci caso sennò vivi poco
Tieni sempre duro comincia di nuovo comincia di nuovo comincia di nuovo
Anche per la strada tu stai rischiando
Stai sovrappensiero stai rimugginando
Passa la vettura della spazzatura
Ed il conducente aumenta l’andatura
Aumenta l’andatura, aumenta l’andatura
Ma vai per la tua strada senza paura [x3]

Ed un bel giorno di qualunque settimana
Ed un bel giorno di qualunque settimana battono alla porta
Battono alla porta è un telegramma lei ti sta chiamando
È un telegramma lei ti sta chiamando
Per uno viene presto per l’altro tardi comunque presto o tardi
Tranquilla e sicura viene senza avviso viene e ti cattura
Viene e ti cattura, viene e ti cattura
Ma passa per la morte senza paura [x3]

Ma passa per il buio senza paura
Ma passa per l’amore senza paura
Ma vai per la tua via senza paura
Ma passa per la morte senza paura

____________________

Ritratto in Bianco e Nero [Retrato em Branco e Preto]
(Antonio Carlos Jobim/Chico Buarque/Giorgio Calabrese, 1986)

Già conosco i passi di una strada
Che qualunque cosa accada
So a memoria dove andrà,
Già conosco i sassi del cammino
E il dolcissimo declino
Da cui sola tornerò,
Ma intanto penso che sto andando
Verso ciò che sto negando
Evitando, ritardando
Osservandomi con te
In un album di fotografie,
Inguaribili manie
Per salvare non so che.

Altro tempo inutile, sprecato
Per aver dimenticato
Di sapere già com’è,
Nuovi giorni tristi
Notti chiare,
Le parole dolci, amare
Di una lettera per te,
Che dice: Amore, che peccato,
Il mio cuore è già segnato
Dai ricordi del passato
Chi lo sa meglio di te
Per cui lo maltratto per davvero
Un ritratto bianco e nero
Di una mia poesia per te.

Per cui lo maltratto per davvero
Un ritratto bianco e nero
Di una mia poesia per te.
Per cui lo maltratto per davvero
Un ritratto bianco e nero
Di una mia poesia per te.

____________________

Stare Separati [Chega de Saudade]
(Antonio Carlos Jobim/Vinicius de Moraes/Giorgio Calabrese, 1963)

Va da lui, tristezza,
E tieni a mente che
Vorrei soltanto da te
Che mi comprendesse e decidesse
Di ritornare qui da me.
Stare separati
Ha dimostrato
Che da soli non c’è pace
Né bellezza ma
Tristezza, malinconia
Che non passano,
Non terminano mai.
Va da lui, tristezza,
Sospirando che sei stata
Sempre con me.
Che monotonia
La compagnia che ci siam fatte io e te.
Stare separati m’è bastato
Ed è tempo di riprendere una vita
Che decisamente non sia
Una lunga fila di inutilità.

Ah, se lui potesse ritornar,
Che meraviglia!
Che grande cosa!
Perché ci sono meno gocce d’acqua in mar
Di quanti baci chiederi
Alla sua bocca...
Qui, fra le mie braccia,
Ogni abbraccio
Stringerei in un abbraccio con qualcosa in più,
Più forte si
Più caldo si,
E mille ed altri mille ed altri mille ed uno in più
Perchè finisca questa storia
Che con me non ci sei tu.
Perchè non ho
Per esser una
L’altra parte che sei tu.

____________________

Chi Dice Non Dà [Canto de Ossanha]
(Baden Powell/Vinicius de Moraes/Giorgio Calabrese, 1968)

Un uomo che dice che da
È un uomo che invece non da
Un uomo che dice che fa
È un uomo che invece non fa
Chi dice di dare non da
Chi dice di fare non fa
Attenta ad un uomo che sa
Parlare soltanto di sè
Attenta ad un uomo che va
Seguendo illusioni di amor
Vai, vai, vai...

Io no!
Tanto non ne soffrirei
In parole io direi
La tristezza di un amor che passò
No... tanto mi allontanerei
Verso l’alba di un amor
Dove ricomincerei

Mi ha detto il silenzio che sa
E parla nel buio con me
Che quando all’amore
Non dai non resta mai niente per te
Se ami ne soffri se no
Amore davvero non è
Vai, vai, vai...

____________________

Conversazione
(Bruno Canfora/Antonio Amurri, 1967)

È inutile parlare ancora
Di tutte queste cose
Ormai la nostra situazione
Non ha una via d’uscita
Cerca un altro argomento
Di conversazione...

È inutile tentare ancora
Non c’è la soluzione
Ma quante volte hai già tentato
E dopo hai rinunciato
Cerca un altro argomento
Di conversazione...

È a te sempre tanto facile
Di cambiare il mondo come vuoi
Di cambiare come pare a te
I pensieri della gente
M per me non è così...

E dico non pensiamoci
ma cosa vuoi pensare
ormai conviene più lasciare
le cose come stanno /
cerca un altro argomento
di conversazione...

E dici sempre che fra noi
Qualcosa è rimasto
Io dico “Che cos’è rimasto?”
Mi dici “Forse tutto”
Cerca un altro argomento
Di conversazione...

È a te sempre tanto facile
Di cambiare il mondo come vuoi
Di cambiare come pare a te
I pensieri della gente
M per me non è così...

É inutile parlare ancora
Di tutte queste cose
Se proprio si dovrà parlare
Facciamo come dico io
Cerca un altro argomento
Di conversazione...
Cerca un altro argomento
Di conversazione...

____________________

Ragazza di Ipanema [Garota de Ipanema]
(Antonio Carlos Jobim/Vinicius de Moraes/Giorgio Calabrese, 1966)

Torneresti sui tuoi passi
Ragazza di Ipanema che passi
Se ti voltassi ad ogni singolo ah!

Ma tu segui per la strada
Un lungo samba
Che si snoda
Ovunque vada
Destando un coro di ah!

Ah! Se per me ti fermassi
Ah! Se per me ti voltassi....
Se la mia voce ascoltassi
Ma purtroppo ragione non c’è...
Di renderti conto di meŠ

Basterebbe ti voltassi,
Ragazza di Ipanema che passi
Ma non consideri mai
Nient’altro che te....

____________________

Samba del Grande Amore [Samba do Grande Amor]
(Chico Buarque/Sergio Bardotti, 2006)

Era un carosello
In un castello
Perché era quello il grande amore
Bugia
Meglio di un modello
Ed era bello
Col mio anello il grande amore
O o o
Feci sacrifici
Andai in bici
Con varici e col grande amore
Bugia
Cambiai dentifrici
Ed anche amici
Che difficile il grande amore
O o o

Oggi mi ritrovo
Un sasso nuovo qui nel petto
Chiedo del rispetto
Da chi è stato sognatore
Cambio di strada se vedo
Che lì ci nascono i fiori
E me ne sbatto dei grandi amori
Bugia

Scuola di cucina
Selvaggina
Sfogliatina al grande amore
Bugia
Qualche mutandina
Malandrina
E la sveltina in grande amore
O o o

Vidi il consulente
Più emergente
Competente in ogni amore
bugia
Mi turbò il turbante
Di un veggente
Non vedente un grande amore
O o o

____________________

Accendi una Luna nel Cielo [Acende uma Lua no Céu]
(Toquinho/Sergio Bardotti, 1976)

Accendi una luna nel cielo
Negli occhi più stelle che puoi
E avvolgi il tuo corpo nel velo
Del chiaro di luna disteso tra noi

Riempi la stanza di fiori
Ed apri il balcone ai profumi, ai colori
E lascia la porta socchiusa
Che all’ora precisa
Levarsi un poeta vedrai

Entrare abbracciarti piangendo
E amarti morendo
Fin quando vorrai

____________________

Far Niente [Bom Tempo]
(Chico Buarque/Sergio Bardotti, 1970)

Aria di festa intorno a me
Aria di gioia intorno a me
Che voglia di far niente
Ogni domenica è così
E la domenica si sa
Vuol dire non far niente
Sei giorni sei di lavoro
E ci do dentro lo giuro
Perchè mi devo sposar
Ma finalmente è finita
Io preferisco la vita
Che questo giorno mi da

Sbadigliando mi alzo, mi vesto
Non devo, non devo far presto
Mi metto il vestito più bello che ho
Che ho
Soddisfatto del mondo cammino
Felice d’averti vicino
Vestita come una regina per me
Per me
Pomeriggio di calcio, di calcio
Che bella, che bella partita
Scommetto che oggi facciamo tre gol
Tre gol
E stasera potremo ballare
Ballare, cantare e sperare
Sperare che non venga più lunedi

Aria di festa intorno a me
Aria di gioia intorno a me
Che voglia di far niente
Ogni domenica è così
E la domenica si sa
Vuol dire non far niente
Lascio in un angolo l’uomo preoccupato
Confuso, avvilito, malato che dorme in me
E col vestito nuovo, con un viso nuovo
Mi presento a te

Sbadigliando mi alzo, mi vesto
Non devo, non devo far presto
Mi metto il vestito più bello che ho
Che ho
Soddisfatto del mondo cammino
Felice d’averti vicino
Vestita come una regina per me
Per me
E stasera potremo ballare
Ballare, cantare e sperare
Sperare che non venga più lunedi

____________________

Samba della Rosa [Samba da Rosa]
(Toquinho/Sergio Bardotti, 1976)

Rosa da vedere
Rosa da sognare
Rosa da volere
Rosa da strappare
Rosa da vestire
Rosa da spogliare
Rosa da capire
E da perdonare

Rosa da servire
E da imprigionare
Rosa da impazzire
Rosa da implorare
Rosa da fuggire
E da ritrovare
E se c’è una rosa
Donna di più

È primavera:
Una rosa tu sei
Vieni a piantare
Una rosa
Nei sogni miei

____________________

La Canzone di Orfeo [Manhã de Carnaval]
(Luiz Bonfá/Antônio Maria/Mario Panzeri, 1960)

Il sole ogni dì splenderà,
Il cuore ogni dì canterà
Per dedicare a te
Mille sentieri in fior
Per confidare a te tutto il mio cuor

Il sole ogni dì splenderà,
Il mondo ogni dì sentirà
Un canto d'amor
Perche tu sarai con me
Sempre con me

Tutto posso sognar
Tutto posso sperar
Dal momento che tu sei con me

 


Copyright © 2007–2008 Daniella Thompson. All rights reserved.